In evidenza

Chi sono e cosa trovi nel sito

Benvenuto nel mio sito! Sono un esperto in tecnologia organaria, appassionato di storia e di tecnologia d’epoca per quanto concerne il settore elettrico, elettromeccanico ed elettronico.

Queste mie “passioni elettriche d’epoca” spaziano dalla radio alla strumentazione, comprendendo in quest’ultima, anche gli antichi apparecchi di fisica. Per questo motivo, ho pensato che fosse utile allargare e condividere questi argomenti con altri appassionati del settore, utilizzando la rete internet.

Serafino Corno nel suo laboratorio
Eccomi ritratto nel mio laboratorio, che ho ricavato in un locale attiguo alla mia abitazione

Sono cresciuto in una famiglia nella quale mio padre ha esercitato, fin da giovane, l’arte di costruire organi. Anch’io, già da ragazzo, ho mostrato un grande interesse e una vera passione per tutto ciò che concerneva i fenomeni elettrici, il mondo degli apparecchi radio e della musica, in particolare quella per organo.

Benché dotato di pochi mezzi tecnici e di poco tempo a disposizione (collaboravo infatti costantemente nella azienda organaria familiare) ero riuscito a realizzare a soli 14 anni una radio a galena; apparecchio questo che, funzionando perfettamente senza l’ausilio di nessun tipo di alimentazione elettrica, aveva destato l’incredula ammirazione dei miei amici e coetanei.

La mia passione mi ha sostenuto guidandomi alla ricerca e ritrovamento di un originalissimo e importante brevetto, depositato nel lontano 1896 alla Regia Prefettura di Milano e attualmente giacente presso l’Archivio Centrale dello Stato di Roma, con tutti i dispositivi prodromici annessi e connessi a tale rivoluzionaria invenzione nel campo della “pneumatica organaria”.

Ho deciso quindi di scrivere un libro storico-documentaristico sulla storia del brevetto depositato da Enrico Aletti, sulla storia della sua azienda e sugli intrecci con la storia della mia famiglia. Un libro corredato da moltissime fotografie d’epoca, riproduzioni dei brevetti, documenti e disegni originali.

Alessandro Corno al lavoro verso la metà degli anni ’90 all’organo di Ripalta Arpina (CR).
Mio padre, Alessandro Corno, al lavoro verso la metà degli anni ’90
Serafino-e-Antonio-Corno-anni-70
Questo sono ancora io, con mio fratello Antonio, a sinistra nella foto, nel laboratorio della ditta Corno negli anni 70

La conferenza sull’organo della chiesa parrocchiale di S. Ambrogio in Merate

Facciata della chiesa Parrocchiale di Merate.
Fig.1- La stupenda facciata della chiesa Parrocchiale di Merate.

L’organo a canne che troviamo quasi esclusivamente nelle chiese (Vedi Fig.1 e 2) e la tecnologia organaria in genere, sono materie poco note se non addirittura completamente sconosciute al grande pubblico.

Nei numerosi contatti che ho avuto in questi ultimi anni con molte persone ho notato questa non conoscenza, non solo della plurimillenaria storia di questo strumento, ma anche dei fenomeni più semplici che intervengono nella formazione del suono di quello che, da tutti, viene chiamato “il re degli strumenti”.

L'organo della chiesa Parrocchiale di S. Ambrogio in Merate
Fig.2 – Il nuovo organo della chiesa Parrocchiale di S. Ambrogio in Merate. (costruzione ditta Alessandro Corno anno 2006)

Leggi tutto “La conferenza sull’organo della chiesa parrocchiale di S. Ambrogio in Merate”

Una storia particolare e una registrazione incredibile

Auto-organo Barbieri e organo di Arcore: le storiche registrazioni dei primi anni ’60. L’organo della parrocchia di S.Eustorgio di Arcore, costruito nel 1945 dalla F.lli Aletti di Monza, suonato da auto-organo Barbieri.

Le tracce delle sei registrazioni esistenti. I file si possono scaricare in fondo alla pagina.

La mia fervente passione per la storia e la tecnologia d’epoca non è nata da particolari avvenimenti intercorsi nella mia vita, ma mi ha accompagnato sin da quando ero giovincello. A quei tempi il computer, come lo conosciamo noi oggi, “era ancora di là da venire” e l’unica tecnologia elettronica, con una nutrita storia alle spalle, era il mondo della radio.

Quel misterioso apparecchio di casa, allora a valvole, suscitava in me curiosità e allo stesso tempo un enorme mistero; come era possibile che quell’apparecchio parlasse senza che nessun collegamento fisico con l’origine dei suoni fosse presente?

Leggi tutto “Una storia particolare e una registrazione incredibile”

Il XXV° dell’A.I.R.E.

Il 2015 è un anno molto importante per un’associazione come l’A.I.R.E. perché ricorre una data storica: il suo primo venticinquennale di Fondazione. L’AIRE infatti fu fondata il 9 giugno 1990 da un gruppo di diciotto appassionati della storia della radio, nonché collezionisti di radio d’epoca provenienti da varie regioni d’Italia che avevano deciso la nascita dell’AIRE regolarizzandola davanti a un notaio (Vedi Fig.1).

Figura 1 - La prima parte del manifesto che riporta le indicazioni su come si è formata l’A.I.R.E. Nell’immagine in alto a sinistra si riconoscono molto bene: in posizione centrale Franco Soresini (con gli occhiali) e subito a destra l’attuale presidente onorario Nerio Neri.
Figura 1 – La prima parte del manifesto che riporta le indicazioni su come si è formata l’A.I.R.E. Nell’immagine in alto a sinistra si riconoscono molto bene: in posizione centrale Franco Soresini (con gli occhiali) e subito a destra l’attuale presidente onorario Nerio Neri.

Leggi tutto “Il XXV° dell’A.I.R.E.”

Cinque eventi unici a Palazzo Grosso di Riva presso Chieri (TO)

2 ottobre 2016, nell’ambito della Rassegna 2016 “Teatro e Scienza: il Ballo degli Incoerenti” (nona edizione)