Video del restauro di un piccolo organo processionale di epoca seicentesca di autore ignoto.

L’idea di produrre un filmato completo che mostrasse le principali operazioni di restauro di un organo a canne che comprendesse anche il relativo restauro della cassa è sempre stato nelle nostre aspettative. Aggiungo anche che le effettive difficoltà, riscontrate in autorizzazioni e procedure di tipo burocratico-ministeriale,  per quanto riguarda il restauro di organi storici posto sotto il vincolo di tutela, nel nostro Paese si è rivelata il più grande ostacolo da superare.

La seconda difficoltà, questa volta di tipo pratico, è dovuta al fatto che gli organi da restaurare hanno una grandezza tale che diventa difficoltoso filmare e soprattutto mostrare alle persone non abitualmente inserite nel campo organario, quale tipo di operazione si stia effettuando.

L’occasione propizia, per coronare questo nostro desiderio, si è concretizzata quando è pervenuta alla Ditta organaria Alessandro Corno, la gentile richiesta di restauro da parte di un notissimo Professore di Milano;  riguardava il restauro del suo piccolo organo processionale attribuibile al ‘600 di autore sconosciuto.

La richiesta di restauro, di tipo radicale, ci è pervenuta dal Prof. Eduardo Rescigno che è un notissimo drammaturgo oltre ad avere insegnato come docente di storia della musica nel Conservatorio di Parma e nel Conservatorio di Como. E’ considerato uno dei massimi studiosi ed esperti di Giuseppe Verdi e in genere della musica classica dell’Ottocento. Si è occupato in particolare di divulgazione dell’opera lirica e di teatro musicale; al suo attivo ha diversi saggi e libri con importanti Case Editrici come: RCS, Rizzoli, Einaudi, Ricordi, Hoepli, L’epos ecc. Ritengo utile segnalare che per Casa Ricordi ha diretto una collana con le edizioni critiche di molti libretti d’opera.

Nell’ambito della divulgazione musicale è stato molto attivo in diverse collaborazioni ai programmi di sala del Teatro alla Scala di Milano e del Teatro La Fenice di Venezia; un vero personaggio insomma!

La ditta Alessandro Corno esprime a voi tutti il migliore augurio per una buona visione del filmato qui pubblicato. Ringraziamo con grande piacere il Prof. Eduardo Rescigno per la fiducia che più volte ha dimostrato nei nostri confronti  nonché per avere dato il massimo credito alle lavorazioni di restauro da noi proposte ed effettuate.

2 risposte a “Video del restauro di un piccolo organo processionale di epoca seicentesca di autore ignoto.”

  1. La cura , la passione artigianale, la ricerca della perfezione in ogni piccolo dettaglio del bel positivo processionale confermano l’alta qualità degli artefici Corno. La ricca documentazione fotografica è un documento di eccezionale interesse.

    La qualità Corno è veramente una garanzia.

    1. Stimatissimo Dott. Ambrogio Cesana

      Il messaggio qui sopra pubblicato, scritto da una persona come lei, che per molti anni ha ricoperto l’incarico di ispettore onorario e membro della Commissione per la tutela degli organi di interesse storico e artistico della Lombardia ci fa sinceramente un grande piacere.

      Un ispettore come lei, che durante tutti questi anni, ha avuto l’esperienza di vedere e di seguire personalmente innumerevoli restauri organari, deve essere considerato, a tutti gli effetti, una persona di estrema competenza a cui bisogna assegnare il massimo credito e il più grande rispetto.

      È questo il principale motivo per cui il suo commento assume un valore e una rilevanza tali da risultare non solo un bellissimo e tangibile complimento per noi tutti, ma anche e soprattutto una verità certificata che molto difficilmente può e potrà essere messa in discussione. Siamo una piccola azienda artigiana organaria ma in tutti questi anni, durante l’attività di restauro, non ha mai fatto mancare il suo prezioso supporto nei nostri riguardi, la sua cortese e competente collaborazione, il suo grande apprezzamento e talvolta anche la sua onesta ammirazione sia per i nostri lavori di restauro che per i nuovi organi di nostra progettazione e costruzione.

      A nostra volta possiamo certificare con immenso piacere che lei è stato, ma lo è tutt’ora, la prima e l’unica persona che ha pienamente compreso il nostro pensiero artistico toccando sempre con la sua mano il livello della qualità esecutiva delle nostre opere.

      L’ultimo lavoro che ha seguito, in piena armonia e fiducia con la nostra azienda famigliare, è stato il nuovo organo della chiesa di S Ambrogio in Merate nel quale proprio lei, nella veste di ispettore onorario del ministero, ha diretto il recupero di parte del canneggio storico del precedente organo.

      Dal nostro progetto impiantistico-esecutivo ne è uscito un organo unico, la cui trasmissione meccanica ha raggiunto e abbondantemente superato in qualità, prontezza, leggerezza, precisione e tocco organistico, le migliori meccaniche di tipo sospeso prima di quel momento costruite.

      Carissimo Dott. Ambrogio Cesana onore e rispetto da parte nostra alla sola sua persona che con competenza, con fiducia e con coraggio ha apprezzato, e più volte riconosciuto nelle nostre opere “la ricerca della perfezione in ogni piccolo dettaglio”. (per citare le sue testuali parole)

      Con animo grato le esprimiamo i nostri più cordiali e sinceri saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *